Convegno AIDEA 4 e 5 ottobre. Anticipazioni sul programma

22 luglio, 2012 0 comments

Convegno AIDEA 4 e 5 ottobre 2012

Anticipazioni sul programma

Il 4 e 5 ottobre l’Università degli Studi di Salerno ospiterà il XXXV Convegno Annuale AIDEA, in occasione del quale l’accademia è stimolata a dibattere sulle prospettive attuali e future degli studi di management, alla ricerca di una sintesi tra gli “approcci tradizionali”, improntati alla razionalità, e gli “approcci emergenti”, che affondano le loro radici nei paradigmi della complessità e della non linearità della gestione aziendale.

La call for paper  lanciata nello scorso marzo ha suscitato il pronto interesse dell’Accademia: nel giro di soli tre mesi, 71 lavori sono stati sottoposti al vaglio del Comitato Scientifico, che ha da poco selezionato i contributi da presentare al pubblico in occasione delle Sessioni Parallele del Convegno; tra essi saranno scelti i migliori lavori i quali entreranno nella pubblicazione AIDEA edita da Il Mulino. In aggiunta, tra i paper a firma di soli ricercatori, assegnisti di ricerca, dottori di ricerca e dottorandi di ricerca, individualmente o in gruppo, saranno individuati i lavori che vantano la maggiore significatività scientifica e il più consistente rigore metodologico: per essi è prevista durante il Convegno un’apposita cerimonia di premiazione, in occasione della quale sarà conferito un riconoscimento agli articoli “migliori”.

Al vivo interesse dell’accademia si accompagna la calorosa risposta delle riviste nazionali e internazionali, le quali hanno reagito positivamente all’invito del Comitato Scientifico a prendere parte attiva ai lavori del Convegno: ad esse spetta il compito di patrocinare le Sessioni Parallele, durante le quali saranno presentati i contributi proposti dagli autori che parteciperanno all’incontro. Per la prima volta, due riviste internazionali, entrambe indicizzate sui principali database citazionali quali Scopus ed Isi – Web of Knowledge, sosterranno il più importante evento annuale dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale. Il journal Public Money and Management (PM&M) intende dedicare un minitheme di una delle sue prime issue del 2014 al Convegno AIDEA: la rivista si impegna a pubblicare i tre migliori lavori che verteranno sul seguente tema: “Doing more with less: Improving public health care organizations’ performance in a period of financial austerity“. La rivista Total Quality Management and Business Excellence (TQM&BE), il cui Editor in Chief, Prof. Jens Dahlgaard, parteciperà al meeting in veste di Relatore della Sessione Conclusiva, valuterà i lavori che affronteranno le problematiche del miglioramento della qualità nei servizi sanitari in un periodo di ristrettezze economiche e finanziaria, con l’intento di pervenire alla pubblicazione dei contributi più significativi.

Tema da cui diparte il dibattito, che coinvolgerà, oltre ad accademici italiani e stranieri, attori appartenenti al mondo dell’impresa, alla politica e al giornalismo, è il “Management senza confini”: uno degli obiettivi chiave del convegno è giungere alla definizione di un quadro di sintesi delle molteplici prospettive e dei numerosi approcci a partire dai quali è possibile implementare studi e ricerche in materia di management, argomento per il quale mancano chiari confini o precisi riferimenti concettuali, teorici, ermeneutici e teleologici.

La Sessione Plenaria del 4 Ottobre, coordinata da Paola Adinolfi, in rappresentanza del  Comitato Scientifico, ospiterà la relazione di  Maurizio Zollo, Presidente di Euram, il quale proporrà la costituzione di una nuova scholarship europea in materia di management. Hans Hinterhuber dell’Università di Innsbruck e Alessia Contu dell’Università di Warwick alimenteranno il dibattito.

Seguirà una seconda Tavola Rotonda presieduta da  Alfonso Ruffo, Direttore de “Il Denaro”, il quale coordinerà la discussione sul tema “Le imprese italiane tra innovazioni tecnologiche-organizzative e concorrenza internazionale”, cui prenderanno parte, tra gli altri, Vincenzo Boccia, Vice Presidente Confindustria e Presidente Piccola Impresa Confindustria,   Alfonso Gambardella, Editor in Chief della Rivista European Management Review,  Carlo Palmieri, Vice-Direttore Pianoforte Holding,  Giovanni Zanetti, Ordinario di Economia Applicata presso l’Università degli Studi di Torino.

La JMG Round Table, coordinata da Roberto di Pietra e da Antonella Zucchella, aprirà la seconda giornata del Convegno, inquadrando il management, tema fondante del Convegno, in una prospettiva di internazionalizzazione e di globalizzazione; ad essa prenderanno parte Peter Buckley dell’Università di Leeds, Roger Strange della Sussex University e Sabine Urban dell’Università di Strasburgo.

Il Convegno terminerà con la relazione conclusiva del Prof. Jens Dahlgaard, il cui intervento solleciterà ulteriori riflessioni sul tema del management senza confini.

di Paola Adinolfi

Posts Correlati