Credito mai alla speculazione per lo sviluppo !

Tagliavini 23 luglio, 2012 0 comments

Alfonso De Pietri Tonelli ha spiegato molto bene, che io sappia per primo, perchè il credito agli operatori di borsa è un modo indiretto (ma non poi tanto indiretto …) per far giungere credito all’industria. Lo ha fatto nel volume “La borsa – L’ambiente, le operazioni, la teoria, la regolamentazione”, Ulrico Hoepli Milano 1923. Se gli operatori di borsa (speculatori) ricevono credito per le loro operazioni al rialzo e al ribasso, si crea uno spazio per il mercato primario dedicato alle azioni di nuova emissione. E si possono così sostenere i progetti di sviluppo delle imprese. Adesso non verrebbe in mente a nessuno di sostenere lo sviluppo attraverso il credito agli operatori borsa. In base a un pregiudizio, probabilmente.

Posts Correlati