Carissime socie e carissimi soci,

su segnalazione del collega Paolo Ricci, che ringraziamo, comunichiamo la recente pubblicazione di un decreto istitutivo – in via sperimentale – dei cosiddetti dottorati comunali. Con questo Decreto (nato dalla proposta del MUR, di concerto con la Ministra Carfagna per il Sud e la Coesione territoriale), sono stanziati 3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione 14-20, per attivare borse di studio per dottorati, finalizzati alla definizione, attuazione, studio e monitoraggio di strategie locali di sviluppo sostenibile, per favorire la qualità della vita dei cittadini delle Aree Interne (accessibilità ai servizi essenziali, creazione di ricchezza per i territori, valorizzazione di risorse naturali e culturali, contrasto allo spopolamento demografico e culturale).

Il decreto ministeriale, che alleghiamo, stabilisce criteri e modalità di stipula delle convenzioni fra aggregazioni di Comuni presenti nelle Aree Interne ed Atenei e definisce le procedure di selezione demandate all’Agenzia per la Coesione Territoriale.

Si tratta di un’opportunità in sé e per sé interessante e che, tra l’altro, permette di avviare dei percorsi di collaborazione con la Pubblica Amministrazione su tematiche sulle quali il contributo aziendale può essere significativo e favorire gli sbocchi occupazionali dei nostri dottorati.

Decreto Ministeriale